Gian Michele Ratto: Una finestra con vista: la vita segreta del cervello

Tutto ciò che siamo e impariamo, e tutti i segni visibili che lasciamo sul mondo esterno sono dovuti a meccanismi invisibili che operano all’interno delle cellule. Oggi racconteremo come sia possibile rendere visibili alcuni di questi processi.
Per “illuminare” le cellule, abbiamo un vero arsenale di molecole fluorescenti che derivano o da sintesi chimiche, o dalla ingegneria genetica

Gian Michele Ratto è ricercatore al NEST, istituto Nanoscienze, dove dal 2008 coordina l’attività del laboratorio di imaging in vivo

62

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *