Serge Latouche: Un futuro possibile solo ritrovando il senso del limite?

Il Professor Serge Latouche, economista e filosofo francese, emerito dell’Università di Parigi, sarà ospite della Scuola di Lettere, Filosofia per una conferenza sull’ossimoro della nostra cultura che chiamiamo “sviluppo sostenibile”.
Per l’economista e filosofo frencese Serge Latouche la decrescita non è né una strategia, né un programma. E’ l’antidoto naturale messo in atto dalla Terra contro un sistema culturale suicida.
Sono stati fatti più danni dall’uomo e dalle sue tecnologie, molti dei quali irreparabili, negli ultimi due secoli che nei milioni di anni dell’evoluzione della specie e solo riscoprendo il senso del limite la vita umana potrà avere un futuro sul pianeta Terra.
La cultura della iperproduttività ha esasperato i consumi, costringendoci a sottostare alla legge dell’obsolescenza programmata.
Serge Latouche ha sviluppato questi temi suggerendo un possibile percorso che ci consenta di consegnare un mondo accettabile a chi verrà dopo di noi, reinventando i diritti dell’uomo e dell’ambiente.

Bibliografia:

Breve trattato sulla decrescita serena-Come sopravvivere allo svilupo / Serge Latouche

Usa e getta. Le follie dell’obsolescenza programmata / Serge Latouche

Contro la decrescita. Perchè rallentare non è la soluzione / Luca Simonetti

40

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *